Forense

Versione stampabile

L'aggettivo "forense", applicato alla professione di ingegnere, indica la specificità e la pluralità delle attività che l'ingegnere è chiamato a svolgere quale ausiliario dell'Autorità Giudiziaria.

In tale caso il professionista, oltre ad essere in possesso di particolari ed approfondite conoscenze e competenze tecniche proprie, deve possedere anche dei requisiti aggiuntivi rispetto al consueto percorso formativo.

Deve avere conoscenza delle procedure sia in campo civile che in quello penale; deve saper cogliere gli aspetti che maggiormente serviranno all' A.G. per poter risolvere il problema che, se anche è di tipo tecnico, contiene degli elementi giuridici che occorre fare emergere; deve avere doti di terzietà, di mediazione e di pacificazione nel confronto con le Parti e con i Colleghi durante tutte le fasi della prestazione tecnica, sempre nel rispetto del rigore scientifico e giuridico; deve operare con una deontologia "particolare" data la delicatezza della prestazione, i cui risultati, nella maggioranza dei casi, sono determinanti nella definizione della controversia civile e nel giudizio penale.

Non si può tacere sul problema del compenso per tale tipo di attività.

E' in vigore una tariffa ("tariffa giudiziaria") che per vetustà, sia di contenuti che di entità di compensi, è universalmente riconosciuta inadeguata, specie nell'ottica delle particolarità e difficoltà delle prestazioni professionali di ausilio alla Magistratura, ancorché trattasi di incarichi di tipo pubblicistico.

Con la finalità di esaminare le problematiche connesse a tali aspetti si è costituito, presso il CNI, il gruppo di lavoro "INGEGNERIA FORENSE" che attualmente si sta occupando delle seguenti tematiche:

- formazione dell'ingegnere forense con specifico titolo;
- "mediazione" civile e commerciale;
- responsabilità civile in tutte le attività professionale dell'ingegnere;
- coordinamento tra le varie commissioni di ingegneria forense istituite presso gli Ordini Territoriali;
- eventuale istituzione di "associazione", o ente similare, che consenta agli ingegneri di effettuare "manifestazioni" e/o altre forme di "pressione", non consentite agli Ordini Professionali, onde poter salvaguardare la dignità professionale dell'ingegnere forense, sovente non adeguatamente riconosciuta.

Per tutte le problematiche connesse con l'attività giudiziaria dell'ingegnere, il referente presso il nostro Ordine è l'ing. Giuseppe FERRARI.

CONSIGLIERI REFERENTI

Ing. ROSSI Paolo
Ing. ZORZETTO Gianluca

COORDINATORE

Ing. FERRARI Giuseppe

COMPONENTI quadriennio 2017/2021

Ing. CARLIN Valerio
Ing. FLAMMINI Francesco
Ing. MACERA Vladimiro
Ing. MARTONE Umberto
Ing. MAZZOLI Marco
Ing. PALMACCIO Gianni
Ing. PEDACE Susanna
Ing. POCHETTI Marcello
Ing. PROIETTI Maurizio
Ing. SIMONELLI Fabrizio
Ing. VELTRI Sandro Carlo
Ing. I. GIUPPONI Selene

News dalla Commissione